Love stinks.. l’amore è un’esalazione tossica!


Insomma, è che la musica proprio non ci voleva.
Mi guardo intorno, ma gia so che la sento solo io.
Il fatto è che al bar ho quasi fatto un frontale con il Procacciatore di guai e Johnny non aspettava altro.
La musica è partita quasi immediatamente.
Una canzone sentita per sbaglio in un film è diventata la colonna sonora di tutti i momenti che vorrei evitare.
Esco dal bar e lo becco quasi subito, il vecchio Johnny, appoggiato alla vetrina dell?agenzia viaggi, chitarra in mano, che canta:

Love Is A Burning Thing
And It Makes A Fiery Ring
Bound By Wild Desire
I Fell Into A Ring Of Fire

Mi piazzo davanti a lui con le mani sui fianchi, e Johnny mi fa un cenno di saluto con il capo.
?Non fare lo gnorri.? Gli dico:?Non sei gentile, tu hai avuto un matrimonio fantastico, io attiro solo spostati con la mania del latino americano o feticisti dei piedi.?
Al che lui fa spallucce, con un sorriso che, se tanto mi da tanto, significa:?A ciascuno il suo.?
Mi volto per attraversare la strada, e mi trovo di nuovo faccia a faccia con Johnny, alle prese con il ritornello:

I Fell Into A Burning Ring Of Fire
I Went Down, Down, Down
And The Flames Went Higher
And It Burns, Burns, Burns
The Ring Of Fire
The Ring Of Fire

Se non fosse che quella parola ripetuta tre volte, burns burns burns, cioe burns al cubo, mi solca il muscolo cardiaco, e accidenti se brucia davvero, mi verrebbe in mente che la gente sta guardando una tizia un po? squinternata che si agita davanti alla vetrina dell?agenzia viaggi o da sola sul maciapiede, ma che volete, lo squinternometro mi si è rotto da mo??

Giro intorno a Johnny e attraverso la strada, ma lui imperterrito mi segue:
The Taste Of Love Is Sweet

When Hearts Like Ours Meet
I Fell For You Like A Child
Oh, But The Fire Went Wild

A quella frase mi fermo sullo spartitraffico, Johnny sempre accanto a me con la sua accidenti di chitarra, e penso:CRETINA CRETINA CRETINA, quella frase, I fell for you like a child, è così stupidamente vera, ci sono caduta, come una ragazzina.
Razza di CRETINA al cubo, che sono.
Mi verrebbe da piangere ma non ci riesco, Butter ha posto un veto su questa cosa, non è ammissibile piangerci sopra ancora.
Così ha bloccato tutto il sistema, e se adesso volessi farmi un pianto, anche solo per sfogarmi, non posso.
La cosa richiederebbe un?estenuante concentrazione o il ricorso a stratagemmi quali rivedere film, tipo ET, o leggere libri, Stand by me, per esempio, che di sicuro sortirebbero l?effetto.
Ma al momento mi interessa solo liberarmi di Johnny.
Così a rischio di farmi travolgere da una mandria di taxy finisco di attraversare la strada, e mi precipito verso il negozio, ma le porte sono sbarrate.
Mi accascio sul gradino mentre Johnny finisce la sua performance.

I Fell Into A Burning Ring Of Fire
I Went Down, Down, Down
And The Flames Went Higher
And It Burns, Burns, Burns
The Ring Of Fire
The Ring Of Fire

I Fell Into A Burning Ring Of Fire
I Went Down, Down, Down
And The Flames Went Higher
And It Burns, Burns, Burns
The Ring Of Fire
The Ring Of Fire
And It Burns, Burns, Burns
The Ring Of Fire
The Ring Of Fire
The Ring Of Fire
The Ring Of Fire

So che lo sento solo io, e so anche che sono ancora bloccata nel cerchio di fuoco, anche se Butter sta facendo davvero del suo meglio per uscirne, la vicinanza del soggetto in questione non aiuta, però, e il fuoco brucia.
Brucia al cubo.

E so anche che Ring of Fire è un pezzo cantato da Johnny Cash, composto da sua moglie, June Carter, è che è una canzone bellissima.
E che io l?ho sprecata, per un tizio che alla fine non è neanche un Procacciatore di Guai.
Ma soltanto uno qualunque di uno qualunque, come diceva Lauren Bacall in ?Come sposare un milionario.?
Purtroppo mi sa che oltre che per la musica, non ho orecchio neppure per gli uomini.

Comments (18)